La Cura del Tatuaggio
Piccoli Consigli da seguire per un bel tatuaggio nel tempo.

Art World di Lara Selva

La corretta procedura per curare il vostro tatuaggio appena realizzato è una parte fondamentale dell’intero processo.

E’ importante capire che in questa fase che va dalle prime ore ai giorni successivi all’esecuzione, il vostro ruolo è determinante per l’aspetto che il vostro tatuaggio avrà adesso e nel futuro, oltre che ad evitare infezioni o problemi dovuti ad una scorretta gestione.

Uscirete dallo studio con il vostro nuovo tatuaggio, già accuratamente sterilizzato, e avvolto in una pellicola, da qui ecco tutte le fasi:

- Lascia questa pellicole per le due ore, massimo tre.
- A questo punto lavati molto bene le mani, togli la pellicola e lava il tatuaggio solo con acqua tiepida, pulisci bene il siero che la pelle avrà rilasciato e dallo sporco dell’inchiostro.
- Tampona con un asciugamano pulito, tampona, non strusciare è molto importante, potrebbe essere molto fastidioso oltre che controindicato
- Mettere la crema apposita, consigliata dal tatuatore o acquistata nel nostro studio, in uno strato molto sottile, ne basta poca perché la crema entrando a contatto con la nostra pelle calda si scioglierà.
- Copri il tatuaggio se ti trovi in una situazione di polvere o sporco con indumenti 100% cotone, mai più con la pellicola, potrebbe rovinare la corretta cicatrizzazione dell’inchiostro e sbiadirlo. In caso il tatuaggio si attaccasse al tessuto non tirare, ma bagna il tessuto delicatamente e vedrai che si staccherà da solo. È normale, durante la cicatrizzazione la nostra pelle rilascia questo siero per velocizzare il processo e a contatto con una fibra si secca e può attaccarsi.
- Se non si è in una situazione di polvere si può tranquillamente lasciare scoperta la parte e farla respirare.


Per 15 giorni:


- Metti la crema 3 volte al giorno, colazione, pranzo e cena.
- Lavare SOLO UNA VOLTA AL GIORNO, va bene anche durante una doccia, no acqua molto calda direttamente sul tatuaggio, con sapone intimo delicato o sapone a ph neutro. Non il classico bagnoschiuma che può creare secchezza.
- Evita lo sport per una settimana
- Al terzo, quarto giorno il processo di cicatrizzazione sarà iniziato e la pelle creerà delle pellicine, non staccarle, tirarle o grattarle! Se ti prude evita di grattarti!
- Continua per tutti i 15 giorni, non smettere prima anche se il tuo tatuaggio sembrerà guarito al decimo.
- Se dopo 15-18 giorni il tuo tatuaggio sembra ancora indietro non preoccuparti, continua ad idratarlo con la crema una volta al giorno, oppure un olio naturale come quello di mandorla. Negli anni continua ad idratarlo per mantenerlo al meglio e proteggilo dai raggi solari.


Sembrano tante cose, ma in realtà è una semplice routine che dopo il terzo giorno sembrerà di farlo da sempre.
Questi piccolo accorgimenti vi aiuteranno ad ottenere il risultato tanto desiderato!

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@laraselva.it