Tatuaggi e Abbronzatura
Come proteggere i tuoi tattoo in spiaggia e non solo

Art World di Lara Selva

L’estate è finalmente arrivata, e con lei il mare, il sole e la piscina.
I tuoi tatuaggi però hanno bisogno di una protezione in più rispetto all’inverno, dove sono coperti e i raggi solari non sono così aggressivi.
Premettendo che è importantissimo proteggere la propria pelle dai raggi uv con creme solari con un fattore di protezione alto, in caso di tatuaggi l’attenzione deve aumentare, per scongiurare rischi per la salute in primis, ma anche per evitare che la nostra opera d’arte sbiadisca con il tempo, rovinandosi.

Tutti i consigli da seguire:

- In caso il tuo tatuaggio sia fresco fresco, non esporlo al sole! I raggi uv sono vietatati durante la guarigione in più salsedine o cloro delle piscine andrebbero ad irritare la parte sensibile causando dolore e fastidio.
- Utilizza creme solari ad alta protezione, spalmarla ogni 4 ore o subito dopo un bel bagno, nonostante i solari di ultima generazione siano resistenti all’acqua, importante tenere sempre protetto il nostro tatuaggi. Vanno bene le creme che utilizzi per il tuo corpo, ma sono perfette quelle pensate appositamente per i tattoo, nel nostro studio potrai trovare il marchio Must, nostri partner, con la loro Sun Cream a 50+ spf.
- Non abbassare la guardia se il tuo tatuaggio non è recente. Proteggilo comunque per mantenere il suo aspetto al meglio.
- Durante le ore più calde del giorno si consiglia l’utilizzo di creme ad alta protezione anche in città o negli spostamenti in macchina, se la parte rimane molto esposta al sole.
- Maggiore attenzione in caso di abbronzatura artificiale. I raggi uv infatti sui letti abbronzanti sono molto più forti e concentrati, utilizza la tua crema e non esagerare con i tempi, altrimenti il tattoo potrebbe diventare opaco e perdere la sua brillantezza.


Seguendo questi piccoli consigli, via alla tintarella!

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@laraselva.it